Legge cantonale sulle foreste (LCFo) - 21 aprile 1998

Accessibilità (art. 14 LFo)

Art.10

(1) L´area forestale è accessibile a chiunque. In particolare sono vietate le recinzioni o altre costruzioni che ne limitano l´accesso.

(2) Per motivi di interesse pubblico il Consiglio di Stato può limitare l´accesso al bosco.

Manifestazioni organizzate (art. 14 cpv. 2 lett. b LFo)

Art.11

(1) Il Comune può autorizzare l´organizzazione di manifestazioni in bosco. Se la manifestazione tocca più Comuni decide il Consiglio di Stato.

(2) Il Comune, nel limite del possibile, è tenuto ad informare i proprietari mediante pubblico avviso.

(3) L´autorizzazione è rifiutata se la manifestazione:

  1. è in contrasto con le finalità della presente legge;
  2. lede in altro modo interessi privati o pubblici degni di protezione.

(4) Il Consiglio di Stato definisce le manifestazioni soggette ad autorizzazione e la relativa procedura.

Attività nel bosco (art. 14 cpv. 2 lett. a LFo)

Art.12 1Il Consiglio di Stato può limitare l´attività di persone singole o gruppi al fine di impedire un rilevante uso pregiudizievole del bosco.

(2) Il ciclismo, l´equitazione sono ammessi sulle strade forestali, salvo disposizioni contrarie.

(3) Con il consenso del Consiglio di Stato, il Comune può autorizzare lo svolgimento di tali attività su percorsi o all´interno di comprensori prestabiliti e segnalati.

Regolamento della Legge cantonale sulle foreste (RLCFo) del 22-10-2002

F. Limitazioni d´accesso (art. 10 LCFo)

Art.16

(1) La Sezione può limitare l´accesso al bosco nei seguenti casi:

  1. per la protezione di biotopi o geotopi nonché di specie faunistiche o floristiche particolarmente delicati;
  2. nelle riserve forestali;
  3. per permettere la rinnovazione del bosco;
  4. in caso di pericolo per la vita umana;
  5. per necessità scientifiche.

(2) Sono ammesse limitazioni di accesso al bosco per la protezione di sorgenti ed impianti militari.

G. Manifestazioni in bosco (art. 11 LCFo)

I. Definizione

Art.17

(1) Sono manifestazioni soggette ad autorizzazione, gli avvenimenti sociali o sportivi in bosco che, per numero di partecipanti, spettatori o impiego di mezzi tecnici, possono provocare un impatto pregiudizievole sull´ecosistema forestale.

(2) Sono soggette ad autorizzazione, segnatamente:

  1. corse d´orientamento o manifestazioni simili;
  2. corse ciclistiche;
  3. gare d´equitazione;
  4. campeggi scout.

II. Procedura di approvazione

Art.18

(1) La Sezione formula un preavviso vincolante all´indirizzo dell´autorità che autorizza le manifestazioni di cui all´articolo 17 RLCFo, e meglio:

  1. alla Sezione della circolazione per le manifestazioni soggette alla Legge cantonale di applicazione alla Legge federale sulla circolazione stradale del 24 settembre 1985;
  2. all´Ufficio permessi e passaporti per le manifestazioni soggette alla Legge sui campeggi del 16 aprile 1985;
  3. al Municipio per altre manifestazioni non contemplate alle lett. a) e b).

(2) Per manifestazioni cantonali la Sezione può esprimere il suo preavviso vincolante sulla base di un calendario annuale.

(3) In ogni caso il Municipio è tenuto ad informare i proprietari e la popolazione tramite la pubblicazione agli albi comunali.

Art.19

(1) La Sezione rilascia l´autorizzazione per le manifestazioni di cui all´art. 18 let. c) previste sul territorio di più Comuni.

(2) La domanda dev´essere presentata almeno tre mesi prima della manifestazione alla Sezione che provvede alla sua pubblicazione agli albi comunali per un periodo di 15 giorni.

(3) Gli interessati possono presentare osservazioni al Municipio durante il periodo di pubblicazione.

(4) La Sezione decide dopo avere sentito i Municipi.

(5) La decisione può essere impugnata conformemente all´articolo 42 LCFo.

III. Condizioni

Art.20

 Le autorizzazioni di cui agli articoli 17, 18 e 19 RLCFo possono essere assoggettate a condizioni particolari quali:

  1. il deposito di una cauzione e la presentazione di una polizza RC;
  2. la scelta del tracciato rispettivamente la limitazione dell´accesso a determinate aree;
  3. la scelta del periodo;
  4. la periodicità della manifestazione.